Il Blog che vale
La pagina delle informazioni e delle idee che hanno valore
Cloud Computing1
Culturale 
di Daniela Saitta  
04/04/2014, 18:03



Mercati-storici:-Catania-come-una-bella-donna


 "Emozianante" - è cosi che il segretario della Provincia Regionale di Catania, l’avv. Francesca Ganci, ha definito il documentario che è stato presentato al Museo del Cinema di Catania, presso il Cent



"Emozianante" - è cosi che il segretario della Provincia Regionale di Catania, l’avv. Francesca Ganci, ha definito il documentario che è stato presentato al Museo del Cinema di Catania, presso il Centro fieristico "Le Ciminiere". "Mercati storici. Il cuore della Sicilia", prodotto da Piazza Group e nato da un’idea di Ugo Piazza, racconta di una Sicilia diversa, vista dallo sguardo di chi la vive quotidianamente dall’interno, dal cuore, dai mercati. Storie di commercianti dalle culture diverse, storie di venditori ambulanti che nel corso degli anni hanno visto cambiare il mercato e i suoi fruitori. Atmosfere particolari, fatte di colori, suoni ed immagini intense di vita quotidiana, una fotografia istantanea del tempo che scorre in questi angoli di città che rappresentano il cuore della tradizione ma anche del sistema economico e sociale. I volti e le parole dei protagonisti del documentario hanno emozionato la platea di tecnici intervenuti in occasione della prima regionale del docu-film. Presente in sala anche il presidente della Pubbliservizi Spa, l’avv. Vittorio Lo Presti, ed in rappresentanza della Confcommercio di Catania la dott.ssa Anna Cavallotto, presidente dell’associazione librai. Moderatore dell’incontro la collaboratrice di SUD, la dott.ssa Valeria Nicolosi. "La Vucciria" di Palermo e "A fera o Luni" di Catania sono stati raccontati dai due registi del documentario, Bruna Masi e Maurizio Diliberto, in una chiave di lettura diversa, dalla prospettiva dei protagonisti, dallo sguardo dei commercianti che hanno proposto al pubblico le proprie storie di vita e di lavoro. Palermo come un uomo misterioso e affascinante: "Sono un tipo difficile - narra una voce fuori campo - o mi si ama o mi si odia" ma difficilmente questa città lascia indifferente chi la vive e chi la visita. Catania, invece, è una bella donna divertente e ospitale: "Sono conosciuta in tutto il mondo per la mia Etna - continua la voce - sono un tipo allegro e vivace, socievole e accogliente", una donna che accoglie la sua gente in una realtà diversa ma meravigliosamente emozionante nella sua forma più sincera. "A fera o luni" è un mercato che cerca lentamente di rigenerarsi, che passa il testimone a giovani commercianti che li, in quelle "postazioni", trovano rifugio e prospettiva per il futuro.


1
Create a website