Il Blog che vale
La pagina delle informazioni e delle idee che hanno valore
Cloud Computing1
Culturale 
di Daniela Saitta  
25/04/2015, 13:55

liberazione, 25 aprile, libero, festa



Non-tutti-festeggiano-il-25-Aprile-allo-stesso-modo


 A raccontarlo è Giampaolo Pansa: "Gli anniversari dovrebbero essere aboliti. Soprattutto quando celebrano un evento politico che si presta a una giostra di opinioni non condivise"



Oggi è il 25 Aprile, è il giorno in cui si ricorda una giornata fondamentale per la storia d’Italia, che assume peraltro un particolare significato politico e militare, in quanto simbolo della vittoriosa lotta di resistenza militare e politica attuata dalle forze partigiane durante la seconda guerra mondiale contro il governo fascista e l’occupazione nazista.  

Ma non tutti oggi festeggiano questa ricorrenza. A raccontarlo è il giornalista, saggista e scrittore italiano, Giampaolo Pansa, che stamane in un articolo pubblicato sul quotidiano Libero, scrive questo: 

"Gli anniversari dovrebbero essere aboliti. Soprattutto quando celebrano un evento politico che si presta a una giostra di opinioni non condivise. Accade così per il settantesimo del 25 aprile 1945, la festa della Liberazione. Una cerimonia che suscita ancora contrasti, giudizi incattiviti e tanta retorica. A volte un mare di retorica, uno tsunami strapieno anche di bugie e di omissioni dettate dall’ opportunismo politico. Per rendersene conto basta sfogliare i quotidiani e i settimanali di questa fine di aprile. È da decenni che studio e scrivo della nostra guerra civile. Ma non avevo mai visto il serraglio di oggi. Una fiera dove tutto si confonde. Dove imperano le menzogne, le reticenze, le pagliacciate, le caricature. È vero che siamo una nazione in declino e che ha perso la dignità di se stessa. Però il troppo è troppo". 

Augurandovi una buona giornata 






1
Create a website